L’email marketing è un elemento essenziale per una strategia digitale di successo. Ma se vuoi che funzioni, devi innanzitutto sapere come creare delle newsletter efficaci da inviare ai tuoi clienti.

Si tratta infatti di uno strumento delicato. Usalo nel modo sbagliato e otterrai il risultato opposto. La linea di confine tra una newsletter fatta bene e una disastrosa è sottile: bastano pochi errori perché sia percepita come spam o spazzatura dalle persone.

Ecco perché in questo articolo ti voglio svelare quali sono i segreti più importanti per scrivere una newsletter efficace.

Scopri com’è cambiato il marketing.

I contenuti giusti per creare una newsletter efficace

In generale, saprai certamente quale è la finalità dell’email marketing: comunicare con l’utente. Tuttavia, affinché abbia successo, ogni singola newsletter deve avere un obiettivo ben preciso.

Già a partire dall’oggetto, il destinatario deve capire di cosa si tratta e deve essere stimolato ad aprirla.

Dunque definire lo scopo della newsletter è il primo passo, perché è attorno a questo obiettivo che devi andare a creare i contenuti dell’email stessa.

Vendere un particolare servizio, scaricare un file, utilizzare un buono sconto, visitare il tuo sito web, oppure lasciarti un like su Facebook. Sono alcuni esempi di cosa intendo per obiettivo preciso.

In altre parole, una newsletter deve puntare a generare una conversione specifica, un’azione.

Molti imprenditori invece usano l’email marketing in modo generico, senza alcuno scopo netto, se non con l’unica finalità di restare in contatto con i propri clienti.

L’errore sta nel fatto che in questo modo i destinatari non hanno alcun interesse a leggere la tua email. Perché mai dovrebbero “restare in contatto” se tu non hai niente di concreto da dirgli?

Per creare una newsletter efficace devi inserire dei contenuti che offrano un valore a chi la riceve. Che si tratta di un’offerta speciale o di informazioni su come fare una determinata cosa, deve esserci un incentivo inequivocabile.

Curare il layout e lo stile della newsletter

Una volta chiaro quello che devi comunicare ai tuoi clienti, è il momento di capire come farlo.

Scrivere una newsletter efficace significa anche utilizzare lo stile e la grafica giusti. Come?

Innanzitutto, devi partire dal tuo target. Adatta il tono dell’email al lettore: usa il suo linguaggio, i suoi punti di riferimento, il suo contesto culturale. Insomma, comunica in una forma che sai verrà percepita come familiare e accattivante.

In secondo luogo, impagina la newsletter così da renderla ancora più invitante: titoli, immagini e CTA. Ci vogliono equilibrio e gusto estetico.

Come creare newsletter efficaci con l’A/B test

Attenzione però: nell’email marketing non è detto che sia “buona la prima”. Potrebbe essere necessario un perfezionamento delle tue newsletter.

Proprio a questo serve l’A/B test, o A/B split testing.

Si tratta semplicemente di una prova che permette di capire quale sia la forma più efficace della tua newsletter, inviandone più versioni diverse contemporaneamente.

Per esempio, un A/B test può consistere nell’inviare la stessa newsletter ma con due oggetti diversi.

Come funziona?

Prima di tutto, uno stesso destinatario non riceve due email diverse: ma riceve solo una delle versioni.

Infatti, il programma di mailing invia la newsletter A a certe persone e la newsletter B ad altre (e poi C, D, E, a seconda del numero di varianti create). E lo fa solo per un determinato periodo di tempo, alla fine del quale seleziona l’email che ha ricevuto più click e la manda a tutti i restanti contatti.

Una soluzione utilissima per migliorare il tiro di volta in volta, fino a conoscere perfettamente qual è la forma di newsletter che funziona meglio con i tuoi clienti.

Ti interessa sapere di più su come creare una newsletter efficace per la tua azienda? Continua a seguire il mio blog, a breve posterò altri articoli sull’email marketing.

Intanto scopri tutte le mie news di maggio.

button