Il business non è una strada in discesa. Così come non è un carosello di sole attività entusiasmanti.

Poco importa che lavoro tu faccia o in che settori operi. A ogni imprenditore tocca svolgere una routine di compiti poco entusiasmanti. E se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi hai solo una possibilità: portarli a termine.

Per questo è importante sapere come essere produttivi anche quando non riesci a trovare la motivazione per lavorare.

Oggi voglio condividere con te quello che faccio io ogni giorno per continuare ad andare avanti, anche quando manca l’entusiasmo. O semplicemente quando ho una giornata no.

Hai paura di perdere l’entusiasmo? Impara a pensare positivo!

Mancanza di motivazione? Ecco come essere produttivi sul lavoro

La migliore amica della produttività è l’organizzazione.

Proprio così: fare un programma e mettere a calendario tutte – ripeto, tutte – le attività che devi svolgere è il punto di partenza per essere sempre produttivo.

Il motivo è semplice: più definita è la tua agenda, meno probabilità di deragliare ci sono.

Specialmente quando sei un lavoratore indipendente e non devi timbrare il cartellino. Perché si sa, la libertà può essere dispersiva.

In questo caso, rispettare i ritmi e portare al termine ogni impegno può risultare una sfida. Nessuno ti controlla e scandisce i tempi per te, e così il rischio di tralasciare delle cose è sempre in agguato.

Ecco perché è importante avere un programma definito, scritto e organizzato.

Sarà la mappa per raggiungere i tuoi obiettivi puntualmente e in modo efficiente. Senza sprechi di tempo e senza rinvii continui.

Tuttavia, essere organizzato non significa che il tuo lavoro debba essere monotono e sempre uguale.

Un trucco molto efficace per essere produttivi anche in mancanza di motivazione, è approfittare della propria flessibilità per shakerare un po’ le cose.

Per esempio, se devi fare una chiamata di lavoro o se devi rispondere a delle email importanti, da nessuna parte è scritto che tu debba farlo incollato alla scrivania del tuo ufficio.

Perché non portare il lavoro in riva al mare, di fronte a un bel panorama, oppure in un angolo tranquillo che ami?

Questa è una soluzione intelligente per trovare la motivazione di lavorare. Se non puoi ignorare un compito noioso, quantomeno puoi renderlo meno pesante in un contesto piacevole.

Proprio come quando ci cantavano da bambini “basta un poco di zucchero e la pillola va giù”.

Leggi quali sono le 10 abitudini degli imprenditori di successo.

Scopri le mie soluzioni per rimanere produttivo

Un consiglio che do sempre ai miei clienti per rimanere motivati è di visualizzare il futuro che vogliono. Come si dice in inglese, eyes on the price.

Sicuramente avrai avviato la tua azienda con degli obiettivi e con delle aspettative in mente. Bene, non perderle mai di vista.

Soprattutto nei momenti di maggiore frustrazione, crisi e noia. In questo modo ogni sacrificio, ogni ostacolo e ogni impegno pesante, assumono un significato più profondo, che li rende automaticamente più coinvolgenti.

La telefonata a un tuo cliente non è un dovere fine a sé stesso, è un mattoncino da aggiungere per costruire il tuo futuro.

Infine, per essere produttivi è importante concedersi delle pause durante la giornata lavorativa. Ovvero dei piccoli momenti in cui stacchi completamente la tua mente dal lavoro e pensi ad altro.

Puoi fare esercizio fisico, andare a prendere i tuoi figli a scuola, ascoltare della musica, leggere qualche pagina di un libro, o fare un power nap.

L’importante è schiacciare il pulsante “off” per un po’.

In quei pochi minuti, il tuo cervello è in grado di ricaricarsi e di rendere molto di più quando riprendi.

E ricorda, a tutti capita di vivere una mancanza di motivazione. L’importante è avere un piano.

button