La reputazione e il rapporto con gli altri sono due fattori fondamentali per il tuo successo.

Eppure esistono delle cattive abitudini sul lavoro che ti fanno apparire poco piacevole senza che tu te ne renda conto.

Dalla mimica del corpo a veri e propri atteggiamenti scostanti, la cosa migliore è prenderne consapevolezza. Solo così potrai evitare situazioni spiacevoli.

Ma soprattutto, sarai in grado di eliminare eventuali ostacoli alla tua carriera.

Evita questi 5 atteggiamenti spiacevoli sul lavoro

1.     Dipendenza da smartphone

Chiamo con il termine “dipendenza da smartphone” quella cattiva abitudine che hanno molti professionisti. E cioè guardare il proprio telefono ogni cinque minuti, a prescindere da dove ti trovi.

Questo è un atteggiamento spiacevole in qualsiasi contesto sociale. Ma specialmente sul lavoro, dove comunicare disinteresse può essere fatale per il rapporto con un cliente o con un collaboratore.

Già, perché è proprio questo il messaggio che comunichi quando guardi il tuo telefono mentre qualcuno ti parla. Oppure quando lo appoggi sulla scrivania nel corso di una riunione.

Scopri come scegliere i collaboratori giusti.

2.     Uso inappropriato dei social media

Facebook, Instagram e compagnia ormai fanno parte della quotidianità. Peccato che spesso le persone usino questi canali più come uno sfogo che come semplice passatempo. Anche su temi sensibili e in riferimento al lavoro.

Questa è una delle cattive abitudini sul lavoro che non ti puoi permettere se vuoi avere un’attività o una carriera di successo.

Per quanto sia possibile limitare l’accesso al tuo profilo e ai tuoi post, in realtà è improbabile avere il controllo certo sulla fine che fa tutto ciò che condividi e pubblichi.

Il mio consiglio: modera i tuoi toni sempre e a prescindere, ed evita completamente di pubblicare commenti forti a contenuti pubblici.

In poche parole, dai per scontato che chiunque possa leggerti.

3.     Perdere la calma troppo facilmente

A nessuno piace il lunedì mattina. E tutti hanno le proprie seccature personali.

Questo però non è un buon motivo per essere irascibile e per perdere le staffe con gli altri.

Alzare la voce, rispondere male, insultare e litigare davanti a un problema (seppur non causato da te) è un forte segnale del fatto che non hai il controllo.

Infatti denota una scarsa intelligenza sociale perché dimostra la tua incapacità di relazionarti con gli altri in modo equilibrato.

Questo non è solo un atteggiamento dannoso sul lavoro perché lede il rapporto con i tuoi colleghi. Mette anche in discussione le tue capacità imprenditoriali e manageriali, suggerendo a chi osserva che non sei in grado di gestire le situazioni complicate.

Risultato: verrai etichettato come instabile. E non è certo la prima qualità che le persone cercano sul lavoro.

4.     Il complesso del pavone

Tra le cattive abitudini sul lavoro, il complesso del pavone merita una menzione speciale.

Di cosa si tratta? Quando le persone tendono a “mostrare la coda” seppure nessuno glielo abbia chiesto.

“Ho fatto questo”, “conosco quello”, “sono stato questo e quello”. Tirare in ballo di continuo i tuoi rapporti professionali, titoli, abilità, competenze, e amicizie influenti è un modo molto veloce ed efficace per irritare gli altri.

Ricorda: il professionista sicuro non ha bisogno di fare nomi e citare titoli altisonanti per dimostrare il suo valore. Sono i fatti che parlano più di qualsiasi (auto) referenza.

Questo vale tanto di persona quanto online. Per esempio sul tuo profilo LinkedIn.

5.     Gossippare sui colleghi e dipendenti

Il gossip sul lavoro non è mai una buona idea. Non importa quanta confidenza tu abbia con la persona con cui lo fai.

Innanzitutto pone l’attenzione su un lato non proprio professionale del tuo carattere. Tipicamente, il pettegolo dell’ufficio è associato a una personalità frivola e insicura.

In secondo luogo, rende difficile ottenere la fiducia dei tuoi colleghi o dei tuoi collaboratori. Perché il dubbio che tu possa fare lo stesso con loro ci sarà sempre.

Le persone preferiscono i caratteri edificanti a quelli distruttivi. Per questo è importante adottare un atteggiamento positivo.

Questi sono 5 atteggiamenti sbagliati da evitare sul lavoro per non apparire spiacevole.

Continua a seguire il mio blog per ricevere altri consigli su come avere successo.

button